Cos’è ANMIC

L’ANMIC, Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili, fondata nel 1956, è l’Associazione che per legge ha il compito di tutelare e rappresentare gli invalidi civili.

Già provvista di personalità giuridica pubblica per l’assistenza e la tutela dei mutilati e invalidi civili, a seguito del decentramento regionale (D.P.R. 617/77) è stata trasformata in Ente Morale con personalità giuridica di diritto privato (D.P.R. 23/12/1978), conservando i compiti associativi e, in particolare, quelli di rappresentanza e tutela degli interessi morali ed economici dell’intera categoria.

In sede istituzionale l’ANIMC è rappresentata in tutte le Commissioni mediche per il riconoscimento dell’invalidità civile.
E’ presente presso le Commissioni del Collocamento al lavoro e nella Commissione Ministeriale presso il Ministero della Sanità per il Nomenclatore Tariffario delle protesi.
L’associazione ha portato avanti tutta la legislazione a tutela dei disabili vigente nel nostro Paese.
E’ presente con 103 sedi provinciali, 19 sedi regionali ed oltre 360 sezioni comunali.
Aderisce alla FIMITIC ed altre varie Organizzazioni Internazionali a difesa e tutela dell’handicap.

Rappresentanza.

Per disabilità si intende lo stato di invalidità, cecità e sordità civili, la condizione di handicap di cui alla legge 5 febbraio 1992, n.104, la condizione per il collocamento mirato al lavoro, ai sensi della legge 12 marzo 1999, n.68 e condizione per l’integrazione scolastica, ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 febbraio 2006, n.185.

Come previsto dallo Statuto agli articoli 1 e 3, all’Associazione viene riconosciuto il compito di rappresentanza e tutela degli interessi morali ed economici presso gli enti che hanno per scopo l’educazione e l’assistenza ai disabili. Inoltre è presente nel GLIP per l’inserimento scolastico di ogni ordine e grado.

I commenti sono chiusi